giovedì 10 gennaio 2013

The big chill part #2: it's time to #ski



I love skiing! I was lucky to start skiing at three years old and if this does not mean I have acquired special skills in competition, from that early experience I have had:



- The passion for the snow mountains (I would like also discover the mountain in the summer)
- A childlike joy every time a snowflake falls (my mom said it was because when I was born, in March, it was snowing)
- A passion for sportswear, including ski wear (insane because I don't use so much my sportwear as I should)


During the Christmas holidays I went for skiing in Italy with my family, promising myself to get back on track soon, because I currently reside in Switzerland, where skiing is the national sport (there are beautiful places within less than a hours from home. This should be enough to wake up early on Sunday morning...). And what's better than a nice stop in a mountain hut?

Meanwhile, my sister is hunting for skiwear and then what better time to browse together among the fashion proposals for the season?


Adoro sciare! ho avuto la fortuna di essere messa sugli sci a tre anni e sebbene questo non significhi aver maturato particolari capacità agonistiche, da quella precoce esperienza mi sono rimaste:

- la passione per la montagna imbiancata (recentemente ho maturato la curiosità di scoprirla anche in estate, chissà)
- un'infantile gioia ogni volta che scende un fiocco di neve (mia mamma diceva che era perchè quando sono nata, a marzo, nevicava)
- un'insana passione per l'abbigliamento sportivo, compreso l'abbigliamento da sci. (insana perchè non direttamente proporzionale all'utilizzo di detto abbigliamento)

Durante le vacanze di natale mi sono concessa una settimana di sci con la famiglia, ripromettendomi di tornare presto in pista, visto che da queste parti, in Svizzera dove attualmente risiedo, è lo sport nazionale (ci sono località bellissime raggiungibili in meno di un'ora da casa. Basterebbe scendere dal letto di buon'ora la domenica mattina...). Cosa c'è di meglio che una bella sosta in rifugio?

Nel mentre, la mia sorellina, è in caccia di completi da sci e quindi quale occasione migliore per curiosare insieme fra le proposte fashion della stagione?


This year the Moncler Grenoble Collection is amazing. It's the collection for skiing. It's elegant and sometimes, it's also a good citywear. I choose a technical jacket with a vintage style salopette. Are easy to use togheter or alone. A real passepartout.

La Linea Moncler Grenoble quest'anno è a mio avviso strepitosa. E' la linea di Moncler dedicata allo sci. Veste con grande eleganza e alcuni pezzi possono essere utilizzati senza problemi anche in città. Io ho scelto la giacca supertecnica da abbinare alla tuta dal gusto retrò. Vanno bene sia in abbinata che spezzati. Un passepartout per tutte le situazioni.

Moncler Grenoble on design and fashion recipes

Stella Mc Cartney has designed a capsule collection for Adidas and has included some clothes for skiing. All her clothes are new but this collection calls the tradition style of skiwear, like the ladies at Cortina in 60es.

Stella Mc Cartney ha disegnato per Adidas una capsule collection con alcuni pezzi dedicati anche allo skiwear. Come tutti i suoi capi, è originale ma con un pizzico di tradizione. Sembra un o' richiamarsi ai look delle signore nella Cortina anni '60.

Stella Mc Cartney swiwear on www.designandfashionrecipes.com

I found this swiss brand, Kjus, not widely known in Italy, that I like a lot. The name comes from Lasse Kjus, a norvegian skier, olympic champion. It borns in 2000 with the idea to manufacture a a high performance skiwear but also elegant and new. They were the first to use stretch materials, for perfect fit pants, easy to wear and suitable for free movements of skiers. If you are looking for a brand out from the crowd, you have to choose it.

Una linea di abbigliamento da sci che mi è piaciuta molto è questa di Kjus, un brand svizzero che ho scoperto qui, a Losanna e ancora poco conosciuto in Italia. Il nome è legato a Lasse Kjus, lo sciatore norvegese campione olimpico. Nasce nel 2000 con l'idea di voler produrre abbigliamento da sci dalle elevate performance tecniche, allo stesso tempo elegante e originale. Sono fra i primi per esempio a utilizzare i tessuti stretch, con cui realizzano pantaloni perfettamente ergonomici, che garantiscono ampia libertà di movimento allo sciatore. Per chi cerca una "voce fuori dal coro" e anticipare le tendenze sulle piste da sci, è sicuramente una scelta vincente.

Kjus on Design and Fashion Recipes

Between brands more sporty, I choose this suit of Peak Performance. I like it for its style but also for its technical benefits. This Swedish brand makes skiwear very confortable, with a lot of clips, useful for skiing, hunging up gloves, sunglasses, helmets... I never know where to put them:-)

Fra i marchi dalle linee più sportive, ho scelto questo completo di Peak Performance che mi è piaciuto per le sue caratteristiche estetiche ma soprattutto tecniche. Questo marchio svedese fa dell'abbigliamento da sci ricco di "agganci" esterni che, sugli sci, sono sempre utili per appendere guanti, occhiali, maschere, caschi... io non so mai dove mettere tutte queste cose.

Peak Performance on Design and Fashion Recipes
Last but not least, Napapijri, one of my favorite italian sportwear brands. The Finnish name means Arctic Circle, but the company is italian. It's the sportiest between the marks proposed and so i have choosen a jacket with fur on the cap, for making it more stylish.

Napapijri in italiano significa circolo polare artico e anche se il nome parla finlandese, l'azienda è italianissima, di Aosta. Fra i brand selezionati per questo articolo è uno dal look più sportivo, per questo ho scelto un pezzo un po' vezzoso, con un cappuccio arricchito da un bordo di pelliccia, che a mio avviso lo ingentilisce.

Napapijri on Design and Fashion Recipes


P.s. Yes, I know. I chose only black and white pieces (except for two) but I think they are the most elegant

P.s. Si, lo so, tranne due eccezioni, ho scelto per lo più pezzi in "bianco e nero", ma trovo che sulle piste siano elegantissimi. Voi cosa ne pensate?

Browse online:

3 commenti:

  1. giacca rosa e panta bianchi: questa è la mia tenuta. poi ho capito che con un figlio di due anni i panta bianchi non sono una buona idea. (vale)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto hai ragione! Da quando ho i figli, rigorosamente in nero. E non basta a mascherare lo strudel spalmato sui pantaloni da mia figlia.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Thanks for your comment | Grazie per i vostri commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...