venerdì 19 aprile 2013

Wedding party: bon ton guide

Bon ton wedding party on Design and fashion recipes

From May to September. And even further. Any idea what I’m talking about? Of course it’s about summer, seaside, sun, but surely wedding time. For the lucky guests it is also the hard and difficult choice of the right look. Let’s say it: a wedding it’s the celebration of  the bride and the groom but surely it’s even the time to get a new dress and new accessories.

It’s a critical time when you decide your look without any insurance of your choice. What about if it rained? Anyone of us, girls, would like to be perfect , original, but also respectful of the tradition , at ease with themselves, but also gorgeous,  fascinating without any risk to be too boastful.
All and the contrary of all!! Typical of us, girls!
I have been to hundreds of wedding parties, including mine, of course. I have taken part as a guest, as a witness of the bride, ( never of the groom), as a relative . I have been at evening wedding parties, or even in the day; I’ve been there in Italy or even abroad. During the springtime, summer or even autumn ( sometime also in winter).
Every circumstances has its own etiquette and even if each country has its owns traditions, I’ve written down some basic rules not to forget to be the perfect “bon ton girl” in a  perfect look.
I hope you’ll find it useful as it has been to me in the last few years.
  1. Make a choice of style: forget fashion. A wedding it’s not the right time to show you are a fashion victim or you want to be sexy. At a wedding party there are the bride and  the groom, but also their friends and their families. It’s not the moment to upset them with a wrong look.
  2. Be respectful of the moment. Remember that miniskirts, close- fitting dresses are absolutely to ban.
  3. Black and white are not exactly the best colours to wear at a wedding , even though in South America or Spain, people use black a lot. It’s not the same in Italy, where black is considered to be of a bad omen.( it is much more used for a funeral in fact). Just in case you should take part to an evening party, you could wear a long, black dress, providing you’ll wear bright  accessories with it.
  4. Never wear a long dress……Excuse me?? You have just said you can,  in the evening. Exactly, it is possible, providing the wedding is celebrated outdoor, in summer , after 6.00pm. In some special occasions it’s absolutely required. In that case you’ll probably find  “black dress” on your wedding invitation. You better ask before if it is the case, not to be the only one to wear such an important dress. Be careful: a long dress is up to your feet, otherwise it is called “ longuette dress”.
  5. The best colours to wear in summer are pastel colours (yellow to pink, green, violet...) or sky blue. Navy blue is always very smart. In autumn/ winter the best choice will be a neutral colour . Also the patterns – floreal or so- are to recommend, while it’s rather to avoid the “animalier style”.
  6. A wedding represents one of the few occasions where you can wear a hat- in a Kate Middleton style- or have a hairdo. Let’s do it, for once in a life. Let’s give a stylish tone to our look. Just remember that you should be wearing your hat all the way long the celebration and up to the end of the party, or so!! Keep it in mind.
  7. Dress or trousers? There aren’t strict rules about it. It’s up to you. Depends mostly on your personal taste. I have worn a lot of trousers in the past; nowadays I’d rather wear a dress.
  8. Should we wear tights? According to the etiquette, you should always wear them, but, I must admit, following this dictate  in a full summer is more ridiculous than elegant. The only person who won’t unfortunately be able to avoid tights is the bride. Luckily enough she’ll have the chance to get two pairs of shoes: one for the celebration and the other, more fashion- during the party. For a guest, it sounds more complicated than elegant. Just to sum up: décolleté shoes= tights, sandals shoes= no tights. Anyway, as the colour is concerned, always choose a neutral tone, never a black one. 
  9. Shoulders/ Décolleté. During the celebration you must wear a scarf or a shall to cover your shoulders. You’d better follow this rule even during a civil celebration, while you can avoid it outdoor, when the celebration is  for example  in a garden, on the beach or so.
  10. Accessories: A far as is it concerned,  the etiquette is not strict. You better follow the usual “good sense “ rules. Try to avoid the harlequin effect (or a patchwork) using ton sur ton accessories- shoes, clutch, shall etc.- and jewellery. The more important the dress is, the simplest the jewel will be. The easiest the dress is, the more important the jewellery might be. Of course I said might be, in fact not necessarily it must be so
Let’s have a look at a list of celebrities
Da maggio a settembre e qualcuno anche oltre. Vi dice qualcosa? Certo, estate, mare, sole, ma anche stagione di matrimoni, wedding party. Per le fortunate ospiti si prospetta l'arduo compito di scegliere il look giusto. Diciamocelo: un matrimonio è una festa, un momento importante per festeggiare gli sposi ma anche un'occasione per acquistare un abito nuovo, accessori inclusi. E' un momento critico in cui si decide il look senza alcuna certezza sull'esito della scelta. E se poi all'ultimo dovesse piovere? Si vorrebbe essere perfette, originali ma rispettose della tradizione, a proprio agio ma affascinanti, non sfacciate; tutto e il contrario di tutto. Tipico di noi donne.
Sono stata a decine di matrimoni, oltre ovviamente al mio. Ho partecipato come semplice invitata, come testimone della sposa (mai dello sposo), come parente stretta. Sono stata a matrimoni di giorno, di sera, in Italia, all'estero. In primavera, in estate, in autunno (anche a qualcuno in inverno ma che freddo!). Ogni circostanza prevede il suo galateo e anche se "paese che vai abitudini che trovi", ho elaborato nel tempo un vademecum, una bon ton guide, che condivido con voi "ragazze alla ricerca dell'abito giusto" in vista dell'apertura della stagione dei wedding party. Spero vi possa essere utile come è stato utile a me in questi anni.

  1. Fate una scelta di stile: tralasciate mode e modi. Un matrimonio non è un momento in cui sperimentare o provocare. A un matrimonio ci sono gli sposi, gli amici degli sposi, ma anche le loro famiglie e tutti i loro invitati. Non fate fare una brutta figura ai vostri amici. 
  2. A un matrimonio l'abito fa il monaco, siate rispettose della circostanza e degli sposi prima di tutto. Bandite minigonne inguinali, scolli vertiginosi, abiti fascianti da pin up. 
  3. Bianco e nero non sono opportuni, anche se in alcuni paesi, per esempio in Spagna e in America latina, il nero ai matrimoni si usa molto; non in Italia, dove è considerato di cattivo auspicio, più adatto a un funerale che a un evento gioioso. Unica eccezione, perché i tempi cambiano ed è giusto assecondarli, se il matrimonio è di sera e l'abito è lungo. Meglio però accompagnare l'abito con accessori che lo "illuminino". 
  4. Mai l'abito lungo. Ma come, non hai appena scritto che di sera è concesso? Ecco, appunto, per un matrimonio che si celebra dopo le 6 di pomeriggio e il cui ricevimento è di sera, preferibilmente d'estate, l'abito lungo è consentito, in alcune circostanze addirittura richiesto (sull'invito potrebbe essere indicato abituo lungo o black dress che significa "da sera"). E' bene però informarsi prima, per non essere l'unica invitata a sfoggiare una mise così impegnativa. Attenzione, non si considera abito lungo l'abito che arriva alla caviglia: è un abito longuette. 
  5. I colori più adatti a un matrimonio sono i colori pastello in primavera-estate, i colori neutri in autunno-inverno. Molto adatti tutti i colori della palette del rosa, lilla, corallo, i verdi e i gialli, i celesti. Il blu è sempre elegantissimo soprattutto in autunno. Adatte anche le fantasie, ad esclusione di maculati, leopardati, zebrati e altri animali strani. Evitiamo l'effetto Arca di Noè. 
  6. Si a cappelli e a pettinature varie. E' una delle poche occasioni in cui possiamo sbizzarrirci con un'acconciatura raccolta o un cappellino alla Kate Middleton. Approfittiamone. Daremo un tocco di grande eleganza al nostro look. Unica avvertenza: il cappello va indossato per tutto il tempo della cerimonia e preferibilmente anche durante il ricevimento. Tenetene conto. 
  7. Abito o pantaloni? Non ci sono indicazioni in questo senso. E' questione di gusto personale. In passato li ho indossati spesso, oggi preferisco un abito ma, ribadisco, è una scelta personale. 
  8. Calza si, calza no. Il galateo indica che la calza va indossata SEMPRE ma sono sincera, rispettare questa regola in piena estate e per di più con un sandalo è un dictat, a mio avviso, più ridicolo che elegante. L'unica che purtroppo non potrà evitare la calza è la sposa, soprattutto se indosserà una scarpa decolletè. Per fortuna la sposa può scegliere due calzature, una più formale per la cerimonia e una più fashion per il ricevimento. Per un'invitata suona più come un inutile complicazione. Riassumendo: scarpa decolletè=calza, sandalo=piede nudo. La calza per un matrimonio è sempre color carne, neutra, trasparente. Mai nera. 
  9. Spalle/decolletè: in chiesa è d'obbligo coprire le spalle con una stola o uno scialle; sarebbe altrettanto elegante seguire questa indicazione anche per i matrimoni civili, soprattutto in municipio. Questa regola non è mandatoria se il matrimonio si svolge in condizioni particolari, per esempio in spiaggia, su un prato, all'aria aperta. 
  10. Accessori: il galateo non indica nulla a tal proposito. Il bon ton suggerisce la scelta di accessori in pendant e ton sur ton per evitare l'effetto Arlecchino, rischio frequente quando gli accessori si devono abbinare con abiti colorati: scarpe, clutch, stola o coprispalle, soprabito...Stesso discorso per i gioielli. Più l'abito è importante più il gioiello dovrà essere discreto; più l'abito sarà semplice e lineare, più il gioiello potrà essere appariscente (potrà, ho scritto, non dovrà necessariamente esserlo).
Ecco alcune celeb molto amate in perfetto stile bridesmaid: Jessica Alba, Jennifer Garner, Jessica Biel, Tori Spelling e la bella Keira Knightley.
Wedding party: bon ton guide on Design and fashion recipes
Keira Knightley: violet dress

Wedding party: bon ton guide on Design and fashion recipes
Jennifer Garner: gray long dress

Wedding party: bon ton guide on Design and fashion recipes
Jessica Alba: blue dress

Wedding party: bon ton guide on Design and fashion recipes
Jessica Biel: floral dress

Wedding party: bon ton guide on Design and fashion recipes
Tory Spelling: blue dress
Keira ha scelto il viola (forse su indicazione della sposa perchè anche l'aktra damigella indossa il medesimo abito); Jessica Alba e Tory Spelling hanno scelto un elegantissimo blu; Jennifer Garner uno splendido grigio avorio, Jessica Biel una fantasia floreale, leggermente orientaleggiante, sui toni del beige. Come si può notare, nessuna indossa gioielli vistosi, ad accezione di una collana molto semplice per Jennifer Garner e un bracciale a fascia per Jessica Biel. Jennifer Garner indossa un'abito lungo come spesso si usa nei matrimoni americani. Le altre damigelle hanno tutte optato per abiti al ginocchio. Nel complesso sono cinque esempi di perfetto stile da matrimonio a cui fare sicuramente riferimento.

Wedding party: bon ton guide on Design and fashion recipes
E se con voi è stata invitata al matrimonio anche la vostra bimba in qualità di damigella? Normalmente è la sposa che si incarica di vestire le piccole damigelle, ma se dovrete essere voi a scegliere, dopo aver consultato la sposa sui sui gusti e le sue preferenze, sappiate che le bimbe che accompagnano la sposa fanno eccezione alla regola del NO BIANCO. Entrando infatti prima della sposa e accompagnandola verso l'altare, sono spesso vestite proprio di bianco, magari con un nastro in vita colorato. Queste bimbe vestite in leggera organza con le ballerina argento e i loro fiocchi oversize sono davvero deliziose. pronte ad accompagnare l'amica sposa!
Wedding party: bon ton guide on Design and fashion recipes
Abito Le Spose di Giò

Credits: thanks to Livia Lotti for English version; celebs photos by Google Images


Nessun commento:

Posta un commento

Thanks for your comment | Grazie per i vostri commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...